Laboratorio Advanced Product Quality Planning - APQP

Vantaggi

Esaudire i desideri dei clienti

Se con la progettazione e lo sviluppo di nuove soluzioni riusciamo a soddisfare i desideri dei clienti, andando oltre le loro richieste esplicite, otterremo in cambio una maggior fedeltà

Riduzione di tempi e costi

Una buona preparazione sulle tecniche di co-design consente di trovare soluzioni tecniche di prodotto e di processo che migliorano le prestazioni e riducono i costi del prodotto in ottica Life Cycle

Conformità alle norme

Paese che vai, usanza che trovi? Il modello APQP è strutturato per essere adeguato rapidamente alle diverse normative in diversi Paesi del mondo

Preparati ad andare oltre alle richieste esplicite dei tuoi clienti, soddisfa anche i loro desideri

I nostri corsi di APQP sono conformi agli standard internazionali relativi al processo di sviluppo nuovi prodotti, dettati principalmente dalle normative che regolano il settore automotive e aeronautico.

Perché i sogni son desideri e quelli dei clienti vogliamo realizzarli

Progettare e sviluppare prodotti di qualità per il proprio mercato non è sufficiente: oggi i clienti danno per scontato che un prodotto sia di qualità. Per mantenerli fedeli, occorre “stupirli”, andando oltre le esigenze che loro stessi esprimono.

Perché il nuovo prodotto abbia una vita sufficientemente lunga

Per assicurare che un nuovo prodotto abbia una vita sul mercato sufficientemente lunga da coprire l’investimento iniziale, lo si deve pensare proiettato nel tempo: quali funzioni vorrei che integrasse “domani”? Con quali sistemi devo prevedere che si interfacci? Ci sono altri miei prodotti che posso sviluppare come moduli integrativi?

Anche se il prodotto è un “pezzo unico”, perché disegnato su specifiche tecniche e funzionali del cliente, non è detto che non esistano elementi interni, strutture portanti, componentistica proprietaria che non possa essere ideata, progettata e sviluppata in una modalità orientata allo standard e alla modularità.

Quali sono i contenuti

Advanced Product Quality Planning è un modello di progettazione e sviluppo nuovi prodotti che eredita il rigore metodologico del Design for Lean Six Sigma e si completa accogliendo le direttive internazionali ITAF 16949 negli USA e la ISO-TS 16949 in Europa.

Aree Tematiche del percorso formativo
Area Tematica Principali contenuti
Definizione del programma di sviluppo e del piano delle attività include l’impostazione del lavoro per il progetto da avviare e la strategia sulle possibili direttrici di sviluppo di quel prodotto che l’azienda intende seguire nel prossimo futuro; l’approccio TRIZ e l’analisi metodica della voce del cliente sono di supporto in questa fase iniziale, che è determinante per il successo del progetto
Progettazione e sviluppo del prodotto si trattano i principi caratteristici del concurrent engineering, del co-design e del Quality Function Deployment
Progettazione e sviluppo del processo per produrre prodotti di qualità occorre avere una conoscenza approfondita delle tecnologie di produzione a disposizione e delle nuove tecnologie disponibili sul mercato; si affrontano gli strumenti di analisi statistica sulle funzioni del prodotto e sulle prestazioni del processo che possono supportare i passaggi decisionali e di validazione delle soluzioni
Validazione del prodotto e del processo si descrivono la prototipazione rapida del prodotto e le nuove tecnologie disponibili, annoverabili nel piano internazionale dell’Industria 4.0
Avvio in produzione e monitoraggio dei risultati il piano di controllo e il ciclo virtuoso dei feedback e delle analisi di prestazione supportano le iniziative di miglioramento continuo del nuovo processo produttivo che è stato sviluppato

Il metodo didattico

Nel rispetto degli standard qualitativi di Pragmata in merito alla formazione professionale del personale dei nostri clienti, il laboratorio esperienziale di Advance Product Quality Planning utilizza diverse tecniche per la formazione degli adulti, con la finalità di facilitare il trasferimento culturale e l’attitudine ad implementare fin da subito quanto appreso. Le tecniche previste nel programma di formazione sono:

  • Test di ingresso per verificare il livello di conoscenza iniziale e verificare l’efficacia del corso;
  • Lezioni frontali con il supporto di slide, di schemi logici costruiti in aula e di interazione diretta con il docente;
  • Esercitazioni pratiche (individuali e di gruppo) per applicare gli strumenti e le tecniche di pianificazione del lavoro, di coordinamento del team e di monitoraggio delle prestazioni;
  • Simulazione didattica di gruppo che accompagna i partecipanti nella pianificazione, monitoraggio e controllo di un caso aziendale sullo sviluppo strategico ed operativo di un prodotto;
  • Organizzazione di sessioni di formazione condotte dai partecipanti su argomenti specifici (teachback);
  • Test finale con rilascio dell’attestazione di frequenza al corso di formazione.