Potenziamento sistemi MRP/ERP

Il Processo di Pianificazione e Programmazione della Produzione ha lo scopo di stabilire che cosa, quanto e quando produrre o acquistare. Si tratta di un processo che elabora informazioni di importanza fondamentale per diverse funzioni aziendali:

  • il commerciale trae informazioni sulla disponibilità attuale e futura di prodotti
  • la produzione riceve i programmi operativi sul breve termine e il fabbisogno di capacità produttiva sul medio-lungo termine
  • gli acquisti ricevono i programmi di approvvigionamento

Dal punto di vista organizzativo, il ruolo della pianificazione e programmazione è assimilabile a quello di una "camera di compensazione", in cui le esigenze dei clienti si conciliano al meglio con la disponibilità delle risorse produttive.

Accade spesso, purtroppo, che i risultati di questo processo non siano soddisfacenti.
Uno dei sintomi tipici è costituito dal fatto che le informazioni generate dal processo di programmazione non sono considerate attendibili. Ne consegue che ogni funzione aziendale gestisce un proprio sistema "parallelo" di pianificazione, più o meno formalizzato, ma che nessuno di questi risulta essere integrato e coordinato con gli altri. Il risultato è che i piani di vendita non trovano riscontro nei piani di produzione e di acquisto, e viceversa.

Altri sintomi, anche se non totalmente imputabili al processo di programmazione, sono l'eccedenza di scorte, la mancanza dei materiali quando servirebbero, la presenza in magazzino di materiali obsoleti.

PRAGMATA ha maturato una lunga esperienza in questo ambito, grazie alla realizzazione di numerosi progetti mirati a rendere il processo di pianificazione e programmazione della produzione in grado di svolgere egregiamente il proprio compito, così da soddisfare tutte le esigenze aziendali.
 

I principali progetti hanno riguardato:

  • la definizione del modello di riferimento (struttura, livelli ed oggetti) per il piano aggregato di medio/lungo termine e per il piano principale di produzione (MPS) di medio/breve termine
  • la definizione delle modalità e dei parametri di pianificazione per ogni singolo item (gestione a scorta, gestione a fabbisogno, politiche di lottizzazione, entità dei lotti,...).
    Questa fase di progettazione viene affrontata con tecniche quantitative applicate utilizzando uno specifico strumento informatico messo a punto da PRAGMATA
  • la progettazione delle modalità e dei criteri per la schedulazione operativa a capacità finita
  • la progettazione organizzativa: inquadramento della funzione di pianificazione nell'assetto organizzativo aziendale, organizzazione interna della funzione stessa, stesura delle procedure di pianificazione e programmazione di lungo, medio e breve periodo
  • la messa a punto dell'applicativo software già disponibile in azienda o la eventuale software selection, per individuare l'applicativo più adeguato fra quelli offerti sul mercato