Che cos'é la Lean Six Sigma

Che cos’ è la Lean Six Sigma 

La Lean Six Sigma, nata nel 2002 da un’intuizione di Michael George, fondatore del George Group[1], rappresenta la nuova frontiera dell’innovazione organizzativa e gestionale, in quanto riesce a coniugare i benefici del modello Lean Manufacturing con l’approccio metodologico della Six Sigma. In questi ultimi anni ha consentito alle aziende che hanno scelto questo percorso, sia in ambito manifatturiero che dei servizi, di ottenere non solo il miglioramento dei processi, ma anche grandi benefici economici.

Xerox

Internally, we’ve generated more than $150 million in economic profit during 2004. These are reductions in our operational costs and driving our revenue.”

Dave Rowlands, VP Quality, Xerox

US Army

Lean Six Sigma techniques implemented throughout the Army continue to prove successful, and leaders anticipate reaching a $2 billion savings mark this year.”  -2007-

Michael Marx, SixSigma Companies

Il Modello Lean

Il Modello Lean si sviluppa in Toyota agli inizi del 1940 e inizia a divulgarsi in tutto il mondo verso la fine degli anni ’80. Si tratta di un modello di organizzazione della produzione che rimette in discussione il sistema tradizionale di gestione aziendale, che oggi non appare più in grado di assicurare alle imprese il necessario livello di competitività. Le soluzioni organizzative e gestionali del Modello Lean consentono di ridurre fortemente i tempi di attraversamento dei processi di business, e quindi di ridurre costi, capitale investito e tempi di risposta al cliente.

La Six Sigma

Six Sigma è una metodologia di matrice anglosassone, concepita in Motorola e sviluppata da General Electric negli anni ’80, mirata al miglioramento della qualità percepita dal cliente. Attualmente, più del 40% delle aziende Fortune 500 stanno utilizzando questa metodologia in supporto al proprio business.

La Six Sigma introduce in azienda alcune novità molto importanti: 

·        una grande attenzione allo sviluppo del personale interno;

·        l’esteso utilizzo di tecniche quantitative (statistiche);

·        il lancio di numerosi piccoli progetti di miglioramento.

 

Il Miglioramento Continuo con la Lean Six Sigma

Il Miglioramento Continuo delle prestazioni aziendali di tempo, costo e qualità si ottiene “mettendo in circolo” le conoscenze e le esperienze maturate dagli operatori delle diverse aree. Questa “applicazione delle conoscenze” si ottiene attivando piccoli gruppi interfunzionali, ciascuno costituito da 3 a 7 persone in funzione della complessità del problema affrontato, cui viene assegnato il compito di portare a termine un progetto di miglioramento (riduzione sprechi, aumento della velocità, aumento della sicurezza, …) in un tempo limitato: 3 – 5 mesi. La Lean Six Sigma fornisce un impianto metodologico completo e strutturato, in grado di assicurare oggi la maggiore efficacia ed efficienza nella conduzione di tali progetti.  

I benefici economici della Lean Six Sigma

Le statistiche a livello internazionale indicano che, nelle organizzazioni che hanno scelto di adottare la Lean Six Sigma, si sono ottenuti mediamente benefici economici attorno ai 50.000 $/anno per ogni progetto realizzato da un Green Belt (durata media 3-4 mesi) e ad oltre 300.000 $/anno per ogni progetto realizzato da un Black Belt (durata media 5-6 mesi). Pertanto, oltre al vantaggio competitivo sul lungo periodo, assicurato dall’incremento della cultura organizzativa e della capacità di problem solving del personale, la Lean Six Sigma assicura alle aziende ottimi risultati economici, con un ritorno dell’investimento entro pochi mesi dall’avvio del programma formativo.

Approfondimenti